V Video

R Recensione

7/10

Atomica Bionda regia di David Leitch

Azione
recensione di Gabriella Massimi

Nel 1989, alla vigilia del crollo del Muro di Berlino e del cambiamento nelle alleanze tra superpotenze, Lorraine Broughton, una spia del massimo livello dell'MI6, viene inviata a Berlino per smontare una spietata organizzazione di spionaggio che ha appena ucciso un agente sotto copertura, per motivi ignoti. Riceve l'ordine di cooperare col direttore della sede di Berlino David Percival, e i due formano un'incerta alleanza, scatenando tutto il loro arsenale di abilità nel perseguire una minaccia che mette a rischio l'intero mondo delle operazioni di spionaggio dei paesi occidentali.

Berlino, anni '80, pochi giorni prima che cada il Muro. In televisione il Presidente americano Ronald Reagan si appella al Presidente russo Michail Gorbachev: "Abbatti questo muro!" Ma questa è un'altra storia. Atomic Blonde è la seconda pellicola di David Leitch, insegnante di arti marziali del Wisconsin che grazie a un incontro fortuito si trova a fare lo stunt a Hollywood, come controfigura, tra gli altri, di Brad Pitt e Jean-Claude Van Damme. Grazie poi alla collaborazione con Chad Stahelski, nel 2014 nasce John Wick, prima pellicola di David. Tre anni dopo David gira Atomica Bionda interpretato da due grandi nomi del cinema americano: Charlize Theron e James McAvoy. Il film è tratto da una graphic novel The Coldest City (2012) scritta da Antony Johnston ed illustrata da Sam Hart. Anche lo spettatore più impreparato si accorgerebbe fin dai titoli di testa di essere davanti a un fumetto/film.

La prima cosa che ho pensato mentre scorrevano i titoli di testa è stata Sin City. La seconda è stata Quentin Tarantino. La terza invece 007. Lascerò a ciascuno di voi il piacere di scoprire perchè mi siano balenati in testa questi tre fattori. Gli attori sono assolutamente all'altezza delle loro parti. Charlize Theron si è buttata con tutta se stessa nel personaggio di Lorraine; ha voluto girare personalmente buona parte delle scene d'azione (che non sono meno dell'80% dell'intera pellicola), fino addirittura a scheggiarsi due denti. Anche McAvoy si è dedicato anima e corpo al suo personaggio, David Percival, l'attore non ha però rischiato lesioni fisiche, anche perchè arrivava da un altro set difficile (Split) che gli aveva messo una mano fuori uso. Il tutto è inoltre ben accompagnato da una colonna sonora furbina, ma assolutamente perfetta; anni '80, ritmo, dance e brani conosciuti ai più (99 Luftbaloons). E non manca nemmeno il lato erotico-sessuale-amoroso per il quale David decide addirittura di scostarsi dalla graphic novel per intraprendere una strada tutta sua.

V Voti

Voto degli utenti: 5/10 in media su 1 voto.
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1
alexmn 5/10

C Commenti

Non c'è ancora nessun commento. Scrivi tu il primo!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.