V Video

R Recensione

5/10

Lilo & Stitch regia di Dean DeBlois

Animazione
recensione di Alessandro Giovannini

Un esserino alieno particolarmente vorace, risultato di un esperimento genetico, per una serie di circostanze si ritrova alle Hawaii dove viene scambiato per un cane (?) e comprato come tale da Lilo, bambina un po' pasticciona e frignona allevata da una sorella maggiore che fatica a badare a ad entrambe. Ne succederanno di ogni.

Mischiare fantascienza e setting hawaiiano? Ora è possibile!

La sceneggiatura è certo il punto di forza di questo spassoso film d'azione-avventura a sfondo comico, che inanella gag a ripetizione  basate sul rapporto fra la piccola Lilo ed il mostruoso e vorace Stitch: come al solito due figure emarginate (per vari motivi) che finiscono per aiutarsi a vicenda a trovare il proprio posto nel mondo.

Quando il film scade nel didascalico e nel sentimentale, fallisce clamorosamente. Quando invece assume il suo volto disimpegnato, riesce a raggiungere il suo scopo di intrattenimento puro: peccato che le due componenti siano presenti quasi in egual misura, cosicché il lavoro sia riuscito solo per metà. Divertenti siparietti di alcuni personaggi secondari (fra cui l'assistente sociale/man in black è forse il più azzeccato) mantengono vivo il ritmo, e l'ambientazione isolana e colorata a tinte calde produce un'atmosfera giocosa e rilassata che evoca viaggi, luoghi lontani e gusto per l'ignoto.

Peccato che il film sia poco bilanciato: cercare di esser seri in un film palesemente assurdo e così bizzarro non è stata una buona idea.

V Voti

Voto degli utenti: 7/10 in media su 1 voto.
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1

C Commenti

Non c'è ancora nessun commento. Scrivi tu il primo!
Effettua l'accesso o registrati per commentare.